Raccolta di news dai movimenti :

Italiani

Due notte dal Vag61 🐾🎼,
buona notte Bologna.
#campiaperti #campiapertibologna #mercatobiologicovag61 #ilpopolodeimercati
... MoreSee Less

Leggi l'articolo su Faccialibro

L'azienda agricola 'Terra memoria e pace' di Lanzarini Pier Paolo produce e vende ortaggi, erbe spontanee, frutta, ciliegie, pere, mele, castagne e uova.
Dopo anni di attività di educazione alla pace legata ai luoghi e alla storia di Monte Sole come parte di una associazione di volontariato, stabilirsi lí, per vivere in quei luoghi e assumerne una responsabilità diretta, è stato un passaggio naturale.
Da qui la scelta di conservare le caratteristiche del podere che ci ospita. Ciclo chiuso e agricoltura contadina sono il tentativo di proseguire una esperienza di sostenibilità dell’attività agricola, imparando dal passato a garantire la risproducibilità dei cicli e limitare lo sfruttamento di risorse limitate e preziose, che è la causa dei conflitti che si generano nel mondo.
Crescere esseri umani, allevare animali e coltivare terre partendo dallo stesso principio di rispetto.
.

CampiAperti Vi aspetta al Mercato biologico contadino del martedì al Vag61.
.
#campiaperti #campiapertibologna #mercatobiologicovag61 #ilpopolodeimercati
... MoreSee Less

Leggi l'articolo su Faccialibro

La Comunità Resistente Piazzetta organizzerà dei pullman con partenza da Catania verso Niscemi, luogo in cui si terrà la manifestazione No Muos.

Chiunque volesse prenotare uno o più posti nei pullman, contatti privatamente la pagina Comunità Resistente Piazzetta
Prezzo A/R 5€
... MoreSee Less

Pullman da Catania: Manifestazione No Muos 1 Luglio

luglio 1, 2017, 2:00pm - luglio 1, 2017, 4:00pm

La Comunità Resistente Piazzetta organizzerà dei pullman con partenza da Catania verso Niscemi, luogo in cui si terrà la manifestazione No Muos. Chiunque volesse prenotare uno o più posti nei pul...

Leggi l'articolo su Faccialibro

L’1 luglio si ritorna a manifestare nel territorio niscemese, ancora per parlare di MUOS, di imperialismo, di guerre, di militarizzazione.
Una lotta, quella contro l'installazione satellitare statunitense, che spesso la gente percepisce distante dalla propria quotidianità.

È realmente una cosa così distante dal popolo? Chiaramente no.
Infatti, nonostante il MUOS sia già attivo, crediamo sia fondamentale che questa lotta continui perché non rappresenta solo la lotta a una base militare, ma la lotta alle tendenze alla guerra che si stanno accentuando.

Dopo il G7, dove i sette padroni del pianeta si sono riuniti per parlare di come spartirsi questo mondo, e dopo le manifestazioni e le iniziative che abbiamo costruito per rappresentare la controparte a quella riunione, noi continuiamo a rispondere dal basso con l'intento di portare al centro del dibattito pubblico la questione della guerra, dell'imperialismo e della militarizzazione dei territori, tematiche che i partiti di massa tendono a celare dietro le loro agende politiche, ma che invece sono centrali e sono il motore propulsivo delle loro politiche.

100 sono i milioni di euro spesi al giorno in Italia per la guerra mentre, senza fare retorica, scuole, sanità, servizi sociali, lavoro, pensioni, in questo paese sembrano non esistere o, meglio rappresentano ambiti continuamente massacrati dalle politiche neoliberiste. La logica è semplice: meno soldi ai servizi, cancellazione di diritti sociali, spese militari esorbitanti, per alimentare la voracità dei grandi gruppi industriali e degli stati che, nelle diverse parti del mondo, fanno guerre per i loro sporchi interessi producendo morti, disastri, esodi, carestie.
Come si dice: vostre le guerre, nostri i morti.

Crediamo sia folle indirizzare i fondi pubblici alle guerre e al sostentamento dell'apparato militare. Crediamo sia giunto il momento di rialzare la testa ed esprimere tutti insieme un grande no a queste scellerate manovre politiche.

In un mondo dove pochi detengono la ricchezza e il potere decisionale, e i tanti, troppi, non hanno la possibilità né di decidere né di accedere a dei servizi (che in realtà sono diritti), crediamo sia necessario lottare con forza e ricostruire dal basso un'alternativa sociale e politica che sia degna di rappresentare le istanze popolari.

Saremo a Niscemi per comunicare con la popolazione locale. Saremo a Niscemi per rilanciare la lotta per lo smantellamento del MUOS e per dargli un respiro più ampio. Saremo a Niscemi perché vogliamo imporre il nostro gioco, contro le assurde politiche dei padroni del Mondo.

APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE: http://www.nomuos.info/1-luglio-manifestazione-no-muos-a-niscemi/

***EVENTO IN AGGIORNAMENTO***
... MoreSee Less

★ Manifestazione NO MUOS a Niscemi ★

luglio 1, 2017, 4:30pm - luglio 1, 2017, 4:59pm

L’1 luglio si ritorna a manifestare nel territorio niscemese, ancora per parlare di MUOS, di imperialismo, di guerre, di militarizzazione. Una lotta, quella contro l'installazione satellitare statun...

Leggi l'articolo su Faccialibro
 
   

Antonio Vigilante insegna filosofia in un liceo di Siena ed è autore di diverse brillanti pubblicazioni sulla teoria della nonviolenza e sulla pedagogia antiautoritaria (è anche direttore della rivista Educazione aperta). In queste settimane, insieme a Fabrizio Gambassi, sta scrivendo un libro dal titolo 'Altrernativa nella Scuola Pubblica'. "Si tratta di pensare una diversa via, dal basso, per la scuola pubblica. La via di una scuola analogica, dialogica, lenta, basata sulla relazione, sulla comunicazione e sulla ricerca - ci ha spiegato Antonio - Il libro è strutturato come un dialogo tra noi due, aperto però anche ad altri". Al centro del testo ci sono 'Quindici tesi per una alternativa nella scuola pubblica', che si possono scaricare qui: https://drive.google.com/file/d/0B7Pjb4ZyiaqTNlRmSkpMcDdPZ28/view. Chiunque interessato al mondo della scuola e dell'educazione può leggere le tesi e commentarle. I commenti e le eventuali obiezioni con le risposte degli autori saranno pubblicati nel libro. Qui invece alcuni articoli di Antonio Vigilante http://comune-info.net/autori/antonio-vigilante/ ... MoreSee Less

Leggi l'articolo su Faccialibro

Nelle Aperture di oggi su Comune ragioniamo di piazze, cortili, boschi, botteghe che si trasformano in luoghi di apprendimento, della nuova legge voluta dal ministro Minniti che produce clandestinità, viola Convenzioni internazionali e colpisce le donne, infine, di come e perché è possibile vivere con la terra fuori dal sistema http://comune-info.net/ ... MoreSee Less

Leggi l'articolo su Faccialibro

Dall'Estero

7 ottobre 2015
GC303101-00

INCONTRO NAZIONALE GC: Milano – 30/31 ottobre – 01 novembre

scarica la locandina in PDF scarica il pieghevole in PDF PROGRAMMA VENERDI’ 30 ottobre presso RI-MAFLOW fabbrica senza padroni: Via Boccaccio, 1 Trezzano sul Naviglio (MI) – […]
1 settembre 2015
zibechi-oscar-stampa-a3-e1439651348471

3/09 INCONTRO CON RAÚL ZIBECHI E OSCAR OLIVERA – I TERRITORI CHE RESISTONO SONO GIA’ MONDI NUOVI

I TERRITORI CHE RESISTONO SONO GIA’ MONDI NUOVI Incontro con Raúl Zibechi e Oscar Olivera GIOVEDI 3 SETTEMBRE   H.18.00 Piazza Persiani Nuccitelli (Pigneto) A seguire cena […]