Assemblea accesso alla terra 26.11.11 FI

26 novembre 2011
Il Pagliaio presenta

LA TERRA BENE COMUNE
c/o “CANTIERE DELLE ALTERNATIVE” DI MANITESE

via della Pieve43/B, Pieve a Settimo -Scandicci (Fi)

Programma

Mercato contadino (dalla mattina, tutto il giorno)

 h. 17.30 – Proiezione del documentario di InsuTv “Genuino Clandestino”

h. 21.00 – Assemblea pubblica sull’accesso alla terra

In un’epoca in cui viviamo in modo tangibile il dramma di un territorio agricolo sempre più abbandonato e assediato dal cemento, con le conseguenze evidenti sugli equilibri idrogeologici del territorio italiano, ma anche per quelli sociali ed economici, l’accesso alla terra risulta di fatto negato a coloro che vorrebbero lavorarla, magari per tentare di costruirsi onestamente un reddito, oppure soltanto come gesto forte di autodeterminazione alimentare.

E lo si nega attraverso i costi troppo alti di case e terreni, generati da logiche speculative che hanno monetizzato proprio quel paesaggio rurale la cui bellezza è frutto del lavoro di generazioni e generazioni di contadini.
Si parla fin troppo di filiera corta e di Km 0 quando nulla di concreto è stato fatto per “riseminare” sul territorio la piccola agricoltura contadina.
 Con questo incontro vogliamo chiederci e discutere insieme se
– è possibile accedere alla terra senza indebitarsi con le banche?
– gli enti pubblici che sono in possesso di terreni agricoli che uso dovrebbero farne?
– quanto terreno è necessario per l’autosussistenza di una persona?
– è accettabile che una persona ne possegga molto di più?
– quali le forme di azione collettiva per restituire allo strato fertile della terra la sua natura di bene comune?
SABATO 26 NOVEMBRE AL “CANTIERE DELLE ALTERNATIVE” DI MANITESE, via della Pieve43/B, Pieve a Settimo -Scandicci (Fi)
Cena autogestita coi prodotti del mercato e l’infallibile metodo “ognuno porta qualcosa” (N.B.: portarsi le stoviglie)


Si prega di comunicare l’adesione a
emilianoterreni(at)yahoo.it
(possibilità di ospitalità per il pernottamento)