CONVEGNO CONTAMINAZIONI ALIMENTARI 7.02 TERNI

Dal 2011 alla primavera 2014 la Asl di Terni ha commissionato analisi a campione su uova, latte ed ortaggi, in un raggio di 15 km dal centro, per valutare la contaminazione da diossine e pcb. Nel settembre 2014, un articolo firmato da associazioni ambientaliste e comitati di cittadini, pubblica questi dati in forma anonima. Che c’è scritto?
Che la contaminazione da diossine, pcb e simildiossine, nonché da metalli pesanti, è massiccia, in alcuni casi oltre i limiti, molto spesso prossima a questi. Eppure Asl e Comune non hanno dato comunicazione dei risultati delle analisi a chi non aveva oltrepassato la soglia di inquinanti consentita per legge, mentre per gli sfortunati che si sono ritrovati a superare tali limiti c’è stato direttamente l’ abbattimento degli animali.
É quindi legittimo e doveroso chiederci: Che ci mangiamo? Come stiamo nutrendo i nostri figli e i nostri animali? Che significano i “limiti di legge” degli inquinanti? Cosa comportano livelli prossimi a questi limiti? Quali sono le cause di livelli così alti? Come limitare i danni, se i risultati vengono comunicati solo quando ormai è troppo tardi? Oggi alcuni di noi, vittime dello stato disastroso in cui versa il territorio, non sanno se possono mangiare quello che producono, allevano o trasformano.
Non comunicare i risultati delle analisi per non generare allarmismi non riduce certo il reale livello di allarme. Chiediamo, dunque chiarezza e trasparenza da parte di Asl e Comune in merito ai risultati delle analisi. Chiediamo la possibilità di effettuare ulteriori analisi gratuite e sistematiche sui prodotti agricoli, dando la possi- bilità di accedervi a aziende agricole o singoli cittadini con un orto sotto casa o sul balcone.
PER MAGGIORI APPROFONDIMENTI,VI ASPETTIAMO AL CONVEGNO ORGANIZZATO DA MERCATOBRADO, COMITATO NO INCENERITORI, ITALIA NOSTRA E WWF

SABATO 7 FEBBRAIO ORE 16.30 SALA ROSSA DI PALAZZO GAZZOLI // TERNI

CONTAMINAZIONE DA PCB E DIOSSINE IN MATRICI ALIMENTARI.

L’EFFETTIVO STATO DI “SALUTE” DELLA CONCA TERNANA.

DOTT. PAOLO RICCI (EPIDEMIOLOGO): I SITI CONTAMINATI NEL RAPPORTO SENTIERI.

DOTT. FERDINANDO LAGHI (VICEPRESIDENTE ISDE ITALIA): AMBIENTE E’ SALUTE