A Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò
22 Aprile 2014
16 – 17- 18 MAGGIO GC A ROMA – TAVOLI TEMATICI
16 Maggio 2014
Show all

In una Torino blindata (ce lo aspettavamo, ma non così tanto!) più di 15mila persone sono scese in piazza per ribellarsi alla magistratura asservita al potere, a quei poteri forti che si cibano dei soldi che andrebbero invece destinati all’istruzione, alla sanità, per pagare gli stipendi a chi lavora nelle cooperative, per le pensioni.

10 maggio No Tav

E’ stato un corteo allegro, creativo e ricchissimo di slogan, alcuni anche giustamente arrabbiati perchè 4 compagn* si trovano ancora in carcere, in un isolamento folle e senza nessuna motivazione, è stato un corteo di corpi che hanno saputo dare una risposta chiara e decisa: non ci facciamo intimidire. Come qualche giornale scrive, “è stato un esempio di democrazia”, preferiamo dire che è stato l’esempio di persone libere e pensanti, di uomini, donne, anzian* e tant* bambin* che ancora una volta sono scese in piazza senza paure, per resistere allo spreco delle risorse, alla  devastazione del territorio, alla rapina sui salari, le  pensioni e la sanità, contro tutte le opere inutili.

E 15mila persone colorate sono giunte in Piazza Castello, nella vetrina della città bene, per portare le bandiere bianche con il treno crociato, per portare sorrisi e rabbia, per applaudire gli interventi dal palco dove molti e molte hanno parlato e condiviso ancora una volta le ragioni della lotta e la vicinanza a chi è in prigione da mesi con un’accusa assurda o a chi sta affrontando da anni processi, restrizioni, denunce continue. 

Il 14 maggio. a Torino si aprirà il processo a carico di Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò accusati di terrorismo per il sabotaggio di un compressore.

Attraverso l’accusa di terrorismo contro alcuni NO TAV si vogliono colpire tutte le lotte, per questo tutte le lotte, i comitati, le soggetività che credono in un mondo diverso c’erano sabato.

Chiara, Claudio ,Niccolò , Mattia liber* subito.

Print Friendly, PDF & Email
lsd
lsd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *